Lettera d'incarico

Chiarissimo Professore,

La ringraziamo vivamente per avere accettato di valutare insieme ad un secondo revisore, con il quale dovrà essere raggiunta una valutazione condivisa, e il cui nominativo è reperibile sul sito internet a Lei riservato, un “cluster” di progetti di ricerca. Riteniamo importante il Suo qualificato contributo per migliorare gli standard di qualità e di eccellenza del sistema scientifico italiano.

L’obiettivo che il MIUR si prefigge è quello di finanziare un numero limitato di progetti di alta qualità scientifica. Ella quindi è pregato di classificare i progetti affidati alla Sua valutazione in base ai tre seguenti criteri stabiliti dal decreto ministeriale n. 287 del 23.2.2005.

1. Rilevanza e originalità della ricerca proposta e capacità di realizzazione di un significativo avanzamento delle conoscenze rispetto allo stato dell’arte (fino a punti 35/60).
2. Qualità scientifica del coordinatore nazionale e delle unità operative coinvolte (fino a punti 15/60).
3. Grado di realizzabilità del progetto, anche in relazione alla integrazione e complementarità delle unità operative coinvolte (fino a punti 10/60).

Poiché il Ministero deve valutare oltre 3000 progetti i cui temi afferiscono a una pluralità di discipline scientifiche raggruppate in 14 grandi aree, al fine di rendere il più possibile omogenei e relativamente comparabili i giudizi espressi da una pluralità di valutatori su una pluralità di “clusters” di progetti appartenenti ad una comune grande area tematica (es. Matematica, Medicina, Fisica etc), si sottolinea quanto segue. Il giudizio da Lei espresso, collegialmente con il secondo valutatore, dovrà classificare i progetti a Lei affidati nelle seguenti categorie:

A. Progetti di assoluta eccellenza (top class) classificati con un punteggio complessivo, derivante dai 3 criteri sopraindicati, compreso tra 58 e 60 punti.
B. Progetti ritenuti comunque meritevoli di essere presi in considerazione per il finanziamento, classificabili, sempre in base ai medesimi criteri, con un punteggio complessivo compreso tra 45 e 55 punti.
C. Progetti che hanno conseguito, sempre in base ai suddetti criteri, un punteggio inferiore a 45 punti, da considerarsi come non meritevoli di finanziamento.

Per i progetti che abbiano conseguito un punteggio pari a 56 o 57 punti occorre rimodulare la valutazione onde inserirli nella categoria A o B. Ai progetti classificati nella categoria C verrà attribuito il giudizio di “non meritevole di finanziamento”.

Sembra opportuno sottolineare che i progetti del “cluster” a Lei assegnato dovranno essere classificati non in base al loro merito relativo nell’ambito del “cluster” ma esclusivamente rispetto ad uno standard “assoluto” con riferimento ai criteri sopra accennati. Va, al riguardo, sottolineato che in base alle risorse disponibili solo una parte di progetti potrà essere finanziata.

Nel confermarLe, infine, che i nominativi degli estensori delle valutazioni resteranno coperti da totale segreto, Le ricordiamo che il processo di revisione e' anonimo ed implica il Suo impegno alla massima riservatezza.

IL DIRETTORE GENERALE
(dott. Luciano Criscuoli)

Facsimile


Scheda di Valutazione


# Criteri di valutazione Punteggio Motivazione del punteggio
1. rilevanza e originalità della ricerca proposta e capacità di realizzazione di un significativo avanzamento delle conoscenze rispetto allo stato dell'arte: (fino a punti 35/60)  




 
2. qualità scientifica del coordinatore nazionale e delle unità operative coinvolte: (fino a punti 15/60)  




 
3. grado di realizzabilità del progetto, anche in relazione alla integrazione e complementarietà delle unità operative coinvolte: (fino a punti 10/60)  




 


Commento generale
 




 


Punteggio finalemax 60 punti


Non saranno presi in considerazione per l'eventuale finanziamento i progetti che abbiano conseguito
un punteggio complessivo inferiore a 45/60.





PRIN - Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale