salta ai contenuti

Per chiarimenti di ordine amministrativo si ricorda che il primo interlocutore è l'Ufficio ricerca dell'Ateneo, solo per problematiche irrisolte in tale sede rivolgersi agli Uffici del Ministero
tel. 06-97727649
n. fax 06-97727070
e-mail - ufficioprin@miur.it

Per informazioni di carattere tecnico:
tel. 051-6171454 e-mail - prin@cineca.it

Bando 2000

Informazioni dal MURST

  • Numero Unità operative
  • In seguito ai numerosi quesiti pervenuti si fa presente che il documento operativo fornisce ai proponenti suggerimenti ritenuti utili dalla Commissione dei garanti.
    In relazione al punto 2, si fa presente che non esistendo in decreto limitazione in proposito, l'indicazione fornita rappresenta esclusivamente un suggerimento della Commissione scaturito dall'esperienza finora maturata.
  • Partecipazione al bando 2000
  • Si precisa che è possibile produrre domanda per un solo programma e che il tempo (mesi/uomo) indicato nella domanda 2000 deve essere compatibile con l’eventuale impegno già espresso come partecipante a precedenti programmi di ricerca cofinanziati.
  • Indicazione borse studio e assegni di ricerca nelle domande cofin2000
  • All’atto della presentazione dei programmi di ricerca di interesse nazionale (ex 40%) è possibile prevedere, tra l’altro, (mod. B riquadro 1.10.5) sia l’utilizzazione di borse di studio che di assegni di ricerca ex art. 51 legge 449/98 con, ovviamente, relativo costo a carico del programma stesso. Nell’ipotesi in cui il programma, superata positivamente la valutazione dei revisori anonimi, venga cofinanziato dal Murst, sarà possibile, con le risorse appositamente stanziate dal Murst e con la quota resa disponibile dall’Ateneo, utilizzare il previsto personale (per il tramite di borsa di studio o assegno di ricerca) per un periodo comunque non superiore alla durata del programma stesso. Qualora invece, sempre nell’ambito di un progetto di ricerca, si volesse utilizzare personale già beneficiario di assegni di ricerca o borse di studio, questo dovrà essere inserito rispettivamente al punto 1.10.3 e 1.10.1 e sarà, di conseguenza, privo di qualsiasi costo a carico del progetto. Resta inteso che, nella prima ipotesi, il personale di cui sopra dovrà essere utilizzato esclusivamente per il programma di ricerca di cui si richiede il cofinanziamento ministeriale. Si ribadisce pertanto che le risorse attribuite per sostenere specifici programmi di ricerca, che peraltro andranno completamente rendicontate, non possono essere utilizzate per altre finalità né possono sovrapporsi con altre attività.
  • Quota MURST per assegni di ricerca
  • In merito ai quesiti pervenuti al Murst in relazione alla possibilità di portare a cofinanziamento 2000, come quota di Ateneo, somme provenienti dalla quota assegnata dal MURST per l'attivazione di assegni di ricerca; si rappresenta che tale utilizzo NON è possibile in quanto trattasi di fondi ministeriali espressamente finalizzati. E' invece possibile, se compatibile con il regolamento delle singole Università, utilizzare assegnisti nell'ambito di un programma di ricerca cofinanziato indicandolo nel mod. B del responsabile locale.
  • Quesito tecnici laureati
  • Con riferimento alle precisazioni richieste in merito al personale che possa rivestire la qualifica di responsabile di unità operativa locale, nell’ambito dei progetti cofinanziati 2000, si precisa che oltre ai professori di I e II fascia, ai ricercatori confermati ed agli assistenti ad esaurimento, possono accedere anche i tecnici laureati che si trovino nelle condizioni previste dall’art.50 del D.P.R. n. 382 dell’11.7.1980 con l’equiparazione di cui all’art. 16 della legge 341 del 19.11.1990.

FAQ - Risposte alle vostre domande più frequenti