ESTRATTO DALLA NOTA DELLA COMMISSIONE DEI GARANTI - prot. n. 500 - del 18.3.2003

OGGETTO: Cofinanziamento 2002 - Rideterminazione piano spese.

Con l'occasione si rammenta che, come previsto dal D.M. n. 20 del 19.02.2002 e dall'impegno sottoscritto all'atto dell'assegnazione del cofinanziamento, i programmi devono essere condotti secondo quanto indicato nella domanda e che in tale formulazione gli stessi sono stati esaminati dai revisori anonimi. Pertanto qualsiasi successiva rimodulazione al piano di spesa originario deve essere preventivamente autorizzata dal Responsabile Nazionale e dal MIUR, tenendo conto anche delle indicazioni fornite in proposito nei vari anni dal Comitato dei Garanti (consultabili in internet) e ribadite nella riunione del Comitato stesso dello scorso dicembre 2002 e che qui si riassumono:

- ogni modifica al piano di spesa, prima di essere autorizzata dal MIUR, deve essere giustificata, autorizzata dal R.N. e finalizzata all'ottimizzazione del risultato della ricerca.
- le voci: personale a contratto, missioni, convegni, pubblicazioni, servizi esterni e altro non possono essere aumentate più del 25% (tale valore è rapportato all'importo di ogni singola voce);
- non può inserirsi personale strutturato che non fosse già presente all'atto della presentazione della domanda.