Istruzioni per il revisore


Per ognuna delle domande presenti nella scheda vengono fornite indicazioni sul significato delle valutazioni richieste e sull'utilizzo dei punteggi disponibili. Si raccomanda di:

  1. leggere attentamente le istruzioni
  2. motivare il punteggio assegnato per mezzo di un breve commento.

Punteggi e qualifiche

Per ogni domanda il revisore deve assegnare un punteggio globale variabile tra 1 e 5.
Tale punteggio corrisponde alle seguenti valutazioni:
5 eccellente
4 buono
3 discreto
2 sufficiente
1 insufficiente
La risposta alle prime due domande è obbligatoria. La qualifica di ammissibilità al finanziamento della proposta è infatti basata sul punteggio conseguito in queste due domande, secondo le seguenti regole:
Soltanto i progetti che, come media delle qualifiche espresse dai vari revisori, abbiano conseguito A o B, sono ammissibili al finanziamento. I progetti con qualifica A avranno precedenza nella quota riservata all'area di appartenenza.

Indicazioni sulle domande

1. Originalità del progetto e suo contributo alla conoscenza scientifica nel settore

E' richiesto un giudizio circa il carattere innovativo delle ricerche che si intendono svolgere e sul loro contributo al progresso delle conoscenze oltre "lo stato dell'arte". Il revisore dovrebbe valutare:

2. Rilevanza nazionale del progetto di ricerca

La rilevanza nazionale della proposta dovrebbe essere valutata sulla base di almeno uno dei seguenti criteri:

3. Chiarezza e Verificabilità degli obbiettivi

Il revisore dovrebbe esprimere un giudizio relativamente a:

4. Competenza del Coordinatore Scientifico

Il coordinatore scientifico svolge il duplice ruolo di ricercatore principale di una Unità e di responsabile del coordinamento di tutte le altre Unità coinvolte nella ricerca. Il revisore, sulla base delle informazioni fornite nella proposta, dovrebbe esprimere una valutazione verificando se:

5. Competenza dei gruppi proponenti

Si richiede che il revisore esprima una valutazione, verificando se: Nel caso di Unità che si collochino in maniera rilevante al di sotto del valore medio del progetto, si raccomanda al revisore di segnalarle, eventualmente proponendone la esclusione.

6. Complementarità delle competenze e dei contributi

Il revisore dovrebbe esprimere un giudizio sulla adeguatezza delle collaborazioni previste dal progetto, in particolare sulla complementarità delle competenze e/o delle attività delle varie Unità e dei ruoli che queste svolgono nella realizzazione del progetto proposto. Va valutata la possibilità che la collaborazione tra le diverse Unità possa essere difficoltosa in quanto mal definita. Si raccomanda che il revisore, segnali se vi sono Unità non inserite appropriatamente nel piano di ricerca, eventualmente proponendone la esclusione.

7. Valore tecnico-scientifico delle metodiche proposte

Si richiede che il revisore verifichi se la proposta indica appropriatamente i metodi e le tecniche che si intendono utilizzare per la realizzazione del progetto e se questi sono aggiornati e adeguati agli obbiettivi che si intende conseguire. Il revisore dovrebbe evidenziare le eventuali deficienze della proposta da questo punto di vista, anche quando esse siano presenti solo in alcune delle Unità coinvolte.

8. Adeguatezza delle risorse disponibili e congruitą dei costi

Le risorse umane e strumentali gią disponibili globalmente e nelle singole Unità, da interpretare quale base di partenza per lo svolgimento della ricerca, devono essere valutate contestualmente alla risorse richieste, nonchè delle indicazioni fornite circa le previsioni delle diverse voci di spesa. Si raccomanda che il revisore fornisca anche indicazioni circa i costi che si ritengono eccessivi e segnali le Unità le cui previsioni di spesa risultino non giustificate.

Scheda di valutazione per il Revisore anonimo